L’editore

cropped-torregrossa-500.jpg

Giuseppe Torregrossa è nato nel 1957 a Palermo, ma vive a Milano dal 1980.

Studi accademici: laureato in Sociologia all’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti, ha studiato anche al Politecnico di Studi Aziendali di Lugano conseguendo il titolo di dottore in Scienze Aziendali con la specializzazione in Scienze della Comunicazione, ed è in possesso di “English Certificate” di 2° Livello rilasciato dal British Institutes.

Servizio Militare: chiamato a svolgere il servizio di leva nella Marina Militare, è stato trasferito all’Esercito dove ha prestato servizio nel Corpo dei Bersaglieri (18° Btg “Poggio Scanno” – 3° Reggimento Bersaglieri).

Dopo il congedo si è offerto volontario per il personale destinato a coprire i posti previsti dai quadri di formazione dei Servizi in guerra (Riserva), rimanendo iscritto per circa un quinquennio nel Ruolo della Posta Militare e degli Uffici Militari di Censura.

Percorso lavorativo: E’ un ex Funzionario di Poste Italiane (Responsabile di Struttura Complessa / Professional Master).

A metà degli anni ’90 ha iniziato a collaborare con vari giornali, fino ad ottenere l’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti nel 1999.

All’inizio del nuovo millennio è prima Redattore, poi Vicedirettore e, infine, Condirettore vicario del giornale di informazione locale “L’Eco Notizie” di Milano. Collaborazione che durerà oltre un decennio.

Sempre a partire dal 2000 ha iniziato una decennale collaborazione con due riviste tecniche di cui è stato Vicedirettore: “Stampare”, mensile del settore delle Arti Grafiche, e “F&C Magazine”, bimestrale internazionale edito in italiano e in inglese, che si occupa di flexo-gravure & converting, per conto della quale ha partecipato ad eventi internazionali in Francia, Svizzera, Germania e Spagna.

E’ fondatore e Direttore responsabile della rivista culturale FARECULTURA Magazine.

Nel 2019 ha fondato la Casa Editrice TORGIUS EDITORE, acquisendo la proprietà della testata di cui è fondatore, cambiandone il nome in FARECULTURA (Magazine online di Arte Cultura e Informazione locale del milanese) e passando alla pubblicazione esclusivamente online.

Come giornalista è accreditato presso la stampa internazionale con Certificato della IFJ – International Federation of Journalists, per il tramite della FNSI – Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

Cariche elettive ricoperte in organismi professionali: da dicembre 2012 è stato membro del Direttivo del Circolo della Stampa di Milano (riconfermato nelle elezioni di dicembre 2015 per il triennio 2015/2018).

Pubblicistica: ha pubblicato il libro “Middle Management – Il capo intermedio – Ruolo, strategie, tecniche gestionali, comportamenti organizzativi”, nel quale ha cercato di offrire un contributo di informazioni sul ruolo dei quadri e dirigenti di linea, ovvero dei capi intermedi, vera spina dorsale del sistema aziendale italiano.

Volontariato: fortemente impegnato in varie attività, è fondatore e presidente dell’Associazione Culturale FARECULTURA, nonché co-fondatore e vice presidente dell’ALPA Onlus (Associazione Lombarda Protezione Animali e Ambiente).

E’ Coordinatore Nazionale Vicario, e Coord. Vicario della Lombardia, del Gruppo di Intervento Operativo del Nucleo di Vigilanza Zoofila e Ambientale di Agriambiente Onlus (GPG Volontaria decretata dal Prefetto di Milano, con funzioni di Polizia Giudiziaria) e Addetto Stampa di Agriambiente Onlus.

Fortemente legato per spirito di corpo ai Bersaglieri, è socio della Sezione “Luciano Manara” di Milano dell’ANB – Associazione Nazionale Bersaglieri

E’ Barelliere della “Unitalsi” – Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali che fa capo alla Caritas, per conto della quale effettua annualmente una settimana di volontariato nel Santuario di Lourdes.

Attività sportive: ex lottatore di lotta libera e greco-romana, si allena nuotando in piscina e tirando con la pistola al Poligono di Lodi.

Onoreficienze: per meriti di servizio, per l’impegno nel volontariato e per l’attività culturale svolta, è stato insignito delle onorificenze di Cavaliere e di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.